facebookmail

Intel al CES 2015, il futuro si indossa

  • Pubblicato il: 8th gennaio 2015
Intel al CES 2015, il futuro si indossa

Al Ces di Las Vegas, la fiera più importante della tecnologia, Intel ha parlato del futuro dei computer. L’azienda prevede di investire 300 milioni di dollari per favorire una maggiore diversità al suo interno e nell’intero settore tecnologico e annuncia un obiettivo di assunzioni e di mantenimento del personale attuale.

Fra gli annunci, Intel ha inserito il modulo Intel Curie, un prodotto hardware dalle dimensioni di un bottone per soluzioni indossabili, nuove applicazioni per videocamere Intel RealSense che spaziano da robot a droni volanti multirotore ed esperienze 3D immersive.

“L’ascesa di nuove esperienze di personal computing, di dispositivi intelligenti e connessi e la rivoluzione degli indossabili stanno ridefinendo la relazione tra i consumatori e la tecnologia”,

Lo ha dichiarato Brian Krzanich, CEO di Intel.

“L’obiettivo che ci prefissiamo con la tecnologia Intel è di contribuire a risolvere problemi reali e rendere possibili esperienze veramente desiderate dalle persone e dalle aziende. A tal fine, dobbiamo anche fare di più per favorire la crescita della diversità e dell’inclusione nell’ambito del settore della tecnologia. Le donne e altre minoranze sottorappresentate continueranno ad esercitare un ruolo sempre maggiore in qualità di consumatori, influencer, creatori e leader”.

Quello che più di tutto caratterizzerà il futuro dei computer è la grande attenzione verso tecnologie indossabili che sposterà definitivamente i PC dalle scrivanie intengrandoli in oggetti di qualunque tipo.

Intel si è impegnata attivamente nel segmento della tecnologia indossabile e, fin da quando Krzanich ha reso noti diversi progetti in occasione del CES dell’anno scorso, l’azienda ha annunciato numerosi prodotti e iniziative in collaborazione con diversi marchi della moda, del fitness e del lifestyle. Tali iniziative comprendono Basis Peak, Fossil Group, Luxottica Group, MICA e Opening Ceremony, SMS Audio e il concorso Intel “Make it Wearable”.